Verona Spritz

I Preferiti

senza commenti

L'innata passione sportiva dei veronesi ha fatto sì che queste ultime elezioni regionali, invece che per i programmi – che non si sono visti – saranno ricordate per i feroci corpo a corpo tra i candidati per le preferenze.

I manifesti dei 'poareti' hanno coperto gli spazi elettorali dedicati, quelli dei candidati 'siori' si sono insediati negli spazi della pubblicità tradizionale, al posto di profumi e supermercati. Alcuni di questi rimarranno nella storia (effimera) di queste elezioni regionali, per originalità e…facciatosta. Eccone 3 esempi.

Davide Bendinelli

Non si può che partire da lui, Mister Preferenze, portato in alto da una poderosa macchina da guerra, capillare e ricca di risorse (economiche). Tra lui e Giorgetti una gara all'ultimo voto, che ai più anziani ha ricordato i tempi della vecchia DC. Solo che una volta arrivato in cima con ben 24.850 preferenze si è accorto che la montagna da scalare era quella di fronte, da dove lo salutano gli altri – diventati assessori. Il suo manifesto "Cambiamo volto alla Regione" (che già suonava misterioso prima delle elezioni) risulta oggi una divertente boutade, buona per i bar di Garda.

 

Gustavo Franchetto

Il bravo ex giornalista di Telearena rimarrà nella storia solo per il manifesto, in cui presenta le mani in attesa delle stimmate, come fosse S.Francesco o Padre Pio. Mai il termine 'santino' fu più indicato. Il miracolo lo ha già comunque ottenuto: il terzo seggio assegnato all'Idv, scaturito dai resti, era infatti conteso tra Treviso e Verona, ed è scattato qui per solo 300 voti.  

 

 

 

 

Sandro Sandri

Nonostante i diabetici Sandro Sandri è ormai ex-assessore alla Sanità. Ci hanno messo un altro a presidiare l'assessorato regionale più importante in nome (e per conto) di Tosi. Resta la curiosità su chi ha pagato questa pubblicità apparsa sull'Arena. I Diabetici? Sandri stesso? Publiadige, la concessionaria di pubblicità dell'Arena, pensa in ogni caso di sfruttare il filone offrendo tariffe speciali per gli annunci 'di ringraziamento politico'.

April 13th, 2010 at 10:04 am

Lascia una risposta