Verona Spritz

Ospedale di Borgo Roma: visite tra due anni e letti in corridoio…

senza commenti

Visita fisiatrica? Signora, passi tra due anni”. 
Così è stato risposto ad una signora dall’addetto del Policlinico di Borgo Roma. Per un paio di giorni c’è stata un po’ di polemichetta sui media, poi tutto si è placato di fronte alle spiegazioni “tecniche”. Ad esempio, è stato spiegato, per le visite fisiatriche non esiste la cosiddetta “urgenza” neppure per gli anziani.

La signora si è dimenticata di domandare di poter effettuare la visita fisiatrica a pagamento. Se l’avesse fatto, di sicuro l’avrebbe ottenuta in un battibaleno.

All’ospedale pubblico (che funziona con i soldi delle nostre tasse) basta pagare e il servizio è immediato. Qui come a Bari o Torino o Roma o Milano.

I cittadini si sono abituati e rassegnati ad un andazzo scandaloso, che è determinato da leggi e normative scandalose e sul quale scandalosamente la politica e i cosiddetti media non intervengono. E tutto scorre nell’indifferenza e nell’apatia…

C’è di più. Nel nostro Veneto così efficiente, nella nostra Verona così virtuosa, c’è un reparto all’Ospedale Policlinico di Borgo Roma (ancora lui) che, alla faccia della dignità della persona, ha posti letto nel corridoio.

Anche in questo caso, a domanda viene spiegato da parte dei responsabili come sia “tecnicamente” inevitabile calpestare  la dignità della persona.

Ma guai lamentarsi! Come ha detto il ministro Fazio nella sua recente visita pre-elettorale, circondato da una folla di sindaci assessori e presidenti –  "Verona è l'esempio virtuoso di buon impiego delle risorse".
 

May 3rd, 2010 at 11:03 am

Lascia una risposta