Verona Spritz

Da che pulpito…

senza commenti

Il sindaco di Verona ha bacchettato aspramente la presidente del Lazio Polverini che, secondo lui, non vuole tagliare un posto letto e dilata la spesa pubblica per cercare il consenso.

"Bisogna sostituire lei e chiunque si comporta allo stesso modo. Berlusconi invii i Commissari nelle Regioni inadempienti! "

Certo è che bisogna essere dotati di una bella faccia di bronzo per fare certe dichiarazioni.

Intanto, lo sceriffo Tox, che un tempo non voleva nemmeno i prefetti (perché “noantri volemo essar paroni a casa nostra”) propone – per gli altri naturalmente – i commissari governativi.

Quando poi è stato responsabile della sanità veneta non solo non ha tagliato un posto letto ma li ha aumentati: pur di difendere, tra gli altri, l’ospedale di Bussolengo (e di Villafranca, ma questo meno perché il sindaco non è leghista), ha cavalcato a spron battuto l’insulso slogan dell’ospedale a due gambe.

Sì perché, mentre l’ineffabile Tox urla contro gli altri (terroni, negri, zingari, ecc.) la sanità veneta, che negli ultimi cinque anni è stata gestita da tre assessori leghisti, è stata commissariata da Silvio Berlusconi per un buco di 100 milioni di euro.
 

May 9th, 2010 at 9:10 pm

Lascia una risposta