Verona Spritz

Veronetta da scoprire

senza commenti

 

Pala del Veronese Cappella del Reliquario a S.Maria del Paradiso
Paolo Veronese: Madonna, il Battista e S. Antonio da Padova che presenta i due donatori Marogna Cappella del Reliquario a S.Maria del Paradiso.

Se vi trovate dalle parti di Veronetta ed avete un po' di tempo davanti non perdetevi due 'miracoli' dell'arte veronese che non sono abbastanza conosciuti e non fanno parte del Tour turistico ufficiale.
Il primo è la pala del Veronese della Cappella Marogna a S. Paolo, la chiesa di fronte all'università. Un Paolo Veronese atipico, con i colori meno squillanti e luminosi del solito (come ad esempio a S.Giorgio in Braida), ma sempre elegantissimo e commovente.

Poco distante nella chiesa dei Camilliani S.Maria del Paradiso (in via Trezza) scoprirete il più importante reliquario della nostra città. Un'intera cappella è dedicata ai frammenti di santi e martiri, racchiusi in preziose cornici, altarini ed ostensori. Ci sono perfino i reliquari 'da viaggio' che i turisti del passato si portavano appresso per sentirsi protetti, per scambiarli (mai per venderli o acquistarli).

Macabri amuleti? Forse, ma anche un quasi 'amichevole' memento mori che ci si portava appresso  per esorcizzare la paura della morte.

Molto meglio di adesso, in cui la morte è da un lato respinta come evento 'innaturale' e dall'altro viene sbattuta in prima pagina con corredo di volgarità ed indecente spettacolarizzazione come nel caso della povera ragazza di Avetrana.

October 14th, 2010 at 7:55 am

Lascia una risposta