Verona Spritz

Programmazione? ma quando mai…

senza commenti

Giancarlo Galan e Carlo BerniniSenza paura di sembrare ridicolo, il ministro Giancarlo Galan ha commemorato a modo suo Carlo Bernini, che fu alla guida della Regione del Veneto dal 1980 al 1989.

Dopo aver affermato, sbagliandosi, che Bernini fu l’ultimo Presidente democristiano (non ricordando che dopo Bernini furono al vertice della Regione Gianfranco Cremonese, Franco Frigo e Aldo Bottin tutti egregiamente e orgogliosamente democristiani) Galan si è avventurato in una bislacca rievocazione delle vicende politiche regionali venete.

Con Bernini si chiuse la lunga storia della Balena Bianca che, con il nome di Democrazia Cristiana, governò il Veneto dagli anni della ricostruzione fino a quelli di una crescita economica cui mancò l’organicità del progetto e quindi l’energia di una programmazione in grado di dare senso e obiettivi a ciò che stava iniziando ad accadere nei nostri territori tra gli anni Settanta e Ottanta.

Così recita il comunicato emesso dal Ministro, dal quale si evince che tutto quanto non ha fatto la Dc in termini di programmazione ha dovuto farlo lui, pover’uomo.

Beh se c’è stato un periodo nel quale la parola “programmazione” non è mai stata pronunciata (forse perché non si sa nemmeno cosa significa) è proprio quello di Galan. Basta, per chi ne avesse voglia, sfogliare qualsiasi legge regionale approvata negli ultimi sedici anni per capire l’estraneità di questi cosiddetti governanti dalla parola e dal concetto di “programmazione”.
 

Così Carlo Bernini, poveretto, appena deceduto si è dovuto sorbire una predica da un pulpito del tutto inadeguato.

Ma forse il comunicato è stato scritto dal solito ghostwriter (una volta si chiamava 'negro') che voleva far fare bella figura al suo ministro a spese di chi non può replicare…
 

January 8th, 2011 at 6:55 pm

Lascia una risposta