Verona Spritz

Arriva Pasqua, dimentichiamo le pasque finte

senza commenti

"Si può non essere d'accordo con gli orientamenti sessuali in questione, ma il tema è che tutti esprimono diritti e la politica deve farsene carico", dice D'Arienzo a proposito di sponsorizzazioni gay vs pasque veronesi di Comune e Provincia. Come son cambiati i (o gli ex) compagni …!

Intanto, con gli orientamenti sessuali non si è "d'accordo": si rispettano e basta.

Ma poi è inconcepibile accomunare una manifestazione contro l'omofobia – a cui sono stati concessi 1.200 euro –  con quella farsa antistorica e diseducativa che è la rievocazione delle Pasque Veronesi – cui sono stati concessi contributi dieci volte maggiori! Chiunque si informi sulla rivolta anti-francese del 1797, capisce subito che il taglio dato alla manifestazione odierna è basato sull'odio contro le idee progressiste di qualunque origine. Basta guardare il sito di traditio.it e si capisce subito da che parte stanno gli organizzatori.

Gli omofobi (nonchè anti-conciliari, anti-risorgimentali e via di seguito) del Comitato per la celebrazione delle Pasque Veronesi predicano solo odio. Metterli sullo stesso piano delle loro vittime certifica la confusione in cui è piombata anche la sinistra veronese.

April 17th, 2011 at 3:26 pm

Lascia una risposta