Verona Spritz

Come nasce l’intolleranza

senza commenti

Tra i libri fortemente consigliati per una vacanza non totalmente rilassata va tenuto presente il bel volume di Michele Battini:

IL SOCIALISMO DEGLI IMBECILLI

La copertina
Lo studioso – che insegna Storia Contemporanea a Pisa – ricostruisce la storia dell’antisemitismo in Europa a partire dalla Rivoluzione Francese. La reazione ai principi di uguaglianza proclamati dalla Rivoluzione, la nostalgia per l’ancien regime e per la sua struttura economica corporativa, la temuta avanzata dell’individualismo economico trovarono nella persecuzione degli ebrei una giustificazione ed uno scopo.

Ad essa si aggiunsero naturalmente la tradizione antigiudaica cattolica ma anche, forse meno conosciuta, una corrente (minoritaria) del pensiero socialista che vedeva negli ebrei gli emblemi del capitalismo.

Non è un libro destinato ai soli appassionati di storia politica del passato. Le radici dell’intolleranza riaffiorano sempre – anche quando si pensano definitivamente tagliate. Anche nella nostra tranquilla città ci sono associazioni e gruppi che proclamano l’odio per il diverso, perchè vorrebbero il ritorno alla società delle gerarchie imposte dall’alto.

Invece che essere emarginate queste associazioni vengono lautamente finanziate dal Comune che li usa come ‘cane da guardia’ tirandole fuori dalla gabbia quando gli servono.

Il socialismo degli imbecilli di Michele Battini
Propaganda, falsificazione, persecuzione degli ebrei.
Bollati – Boringhieri 2010
pp.328 Prezzo €18,00

July 9th, 2011 at 9:24 am

Lascia una risposta