Verona Spritz

Archivio della categoria ‘Passeggiate veronesi’

La contrada a due passi dal centro

senza commenti

Guardate questo piccolo paradiso d'autunno: la pergola con la vite, le vecchie case di mattoni con il fienile, il gatto (non inquadrato ma c'era, ve lo assicuro). Il capitello dove riposa il viandante all'entrata della contrada.

Archivio degli anni Trenta? Borgo dimenticato nell'alta Lessinia? Fotomontaggio?

Sbagliato. Siamo a Verona a 10 minuti da Piazza Bra'. Vediamo se indovinate: 

 

Scritto da admin

October 27th, 2010 alle 6:24 pm

Veronetta da scoprire

senza commenti

 

Pala del Veronese Cappella del Reliquario a S.Maria del Paradiso
Paolo Veronese: Madonna, il Battista e S. Antonio da Padova che presenta i due donatori Marogna Cappella del Reliquario a S.Maria del Paradiso.

Se vi trovate dalle parti di Veronetta ed avete un po' di tempo davanti non perdetevi due 'miracoli' dell'arte veronese che non sono abbastanza conosciuti e non fanno parte del Tour turistico ufficiale.
Il primo è la pala del Veronese della Cappella Marogna a S. Paolo, la chiesa di fronte all'università. Un Paolo Veronese atipico, con i colori meno squillanti e luminosi del solito (come ad esempio a S.Giorgio in Braida), ma sempre elegantissimo e commovente.

Poco distante nella chiesa dei Camilliani S.Maria del Paradiso (in via Trezza) scoprirete il più importante reliquario della nostra città. Un'intera cappella è dedicata ai frammenti di santi e martiri, racchiusi in preziose cornici, altarini ed ostensori. Ci sono perfino i reliquari 'da viaggio' che i turisti del passato si portavano appresso per sentirsi protetti, per scambiarli (mai per venderli o acquistarli).

Macabri amuleti? Forse, ma anche un quasi 'amichevole' memento mori che ci si portava appresso  per esorcizzare la paura della morte.

Molto meglio di adesso, in cui la morte è da un lato respinta come evento 'innaturale' e dall'altro viene sbattuta in prima pagina con corredo di volgarità ed indecente spettacolarizzazione come nel caso della povera ragazza di Avetrana.

Scritto da admin

October 14th, 2010 alle 7:55 am